Le norme

L'istituzione e la regolamentazione delle aree di sosta attrezzate spetta ai Comuni.
L’art. 7, comma 1, lettera h, del Nuovo Codice della Strada attribuisce ai Comuni la competenza di istituire le aree attrezzate riservate alla sosta e al parcheggio delle autocaravan (o camper). L’art. 185, comma 1 stabilisce che i camper sono equiparati, ai fini della circolazione stradale interna e esterna ai centri abitati, a qualsiasi altro veicolo. Nel Regolamento di esecuzione del Codice della Strada sono stabiliti i criteri per la realizzazione delle aree attrezzate nell’ambito dei territori comunali e per l’implementazione di appositi impianti igienico-sanitari per il carico e lo scarico delle acque. Il quadro normativo esistente, prevede che ogni Comune sia libero di scegliere il luogo e le modalità di sosta dei camper, tutelando il proprio patrimonio artistico e ambientale.
Il costo per la realizzazione di un’area di sosta può partire da 20.000 Euro e varia molto in funzione alle caratteristiche del territorio, dell'ampiezza dell'area e dai servizi offerti. Alcuni servizi presenti nell’area potranno essere offerti a pagamento per contenere i costi di gestione.
Un’ulteriore opportunità per ridurre i costi di gestione della struttura è offerta dalle possibili sinergie con altre Amministrazioni: ad esempio, una rete di piccole aree comunali attrezzate diffuse sul territorio, ben distribuite e supportate da una segnaletica efficace.

Un importante aiuto è rappresentato dalle forme di finanziamento pubblico istituite per la valorizzazione del turismo all’aria aperta.
Rientrano tra queste i finanziamenti previsti da alcune Regioni italiane per lo sviluppo delle infrastrutture turistiche, che possono essere consultate sul sito web www.euroinfocentre.it oppure sul nostro sito, nella pagina dedicata alle normative regionali.

In questa sezione puoi consultare le leggi regionali in materia di aree di sosta e di strutture ricettive all’aria aperta. Alcune Regioni prevedono inoltre contributi e finanziamenti per la realizzazione di nuove aree di sosta e/o per il potenziamento di strutture ricettive all’aria aperta.

Consulta le normative per ogni singola regione: