AL TRAVEL OUTDOOR FEST CAMPER IN PRIMO PIANO

Al Travel Outdoor Fest di Parma grande spazio è stato dato naturalmente a caravan e camper, i mezzi ricreazionali simbolo di questo tipo di modalità turistica che, negli ultimi anni, sta riscuotendo sempre maggior successo, sia a livello di produzione che di mercato.

 

Secondo i dati dell’APC, infatti, nel 2018 si è registrato un +19,9% nel mercato del nuovo rispetto al 2017, confermando che la ripresa, dopo gli anni della crisi economica, è in continua ascesa. Un’ulteriore conferma di questo trend positivo è il fatto che ogni anno sono più di 8,4 milioni i camperisti italiani e stranieri che visitano il nostro Paese (+3,7% sul 2015), generando un fatturato complessivo di 2,9 miliardi di euro, cifra che permette al Turismo in Libertà di issarsi al terzo posto nella classifica delle modalità turistiche italiane. Del resto l’industria camperistica italiana sta acquisendo sempre più peso anche nel panorama europeo: il nostro Paese, con oltre 7.000 persone impiegate nel settore (dirette e indotto) e un fatturato annuo superiore a un miliardo di euro, si conferma tra i migliori produttori a livello continentale.

A testimonianza di questa tendenza, al TOF l’offerta di veicoli ricreazionali è stata ricca, con l’esposizione al Padiglione 5 di alcuni tra i più importanti brand del settore come Arca Camper, Autostar, Benimar, Blucamp, Challenger, Chausson, Elnagh, Eura Mobil, Font Vendome, Laika, Knaus, McLouis, Mobilvetta, P.L.A., Rapido, Rimor e Roller Team, Dimatec, Fiat e Top Group.

Francesca Tonini, direttore generale APC, al Travel Outdoor Fest

Francesca Tonini, Direttore Generale di APC, ha confermato l’importanza del comparto camperistico in questo ambito turistico:

“Il Travel Outdoor Fest è un’ulteriore dimostrazione di come la cultura del Turismo in Libertà ricopra ormai un ruolo fondamentale nel settore. La necessità di una nuova e unica manifestazione all’interno del sistema fieristico italiano che sia incentrata sugli sport outdoor, gli accessori e i veicoli ricreazionali è dimostrata anche dai continui trend di crescita di questi comparti e, in particolare, di quello dei Camper, che anche lo scorso anno hanno fatto registrare numeri di immatricolazioni e produzioni molto positivi.

Tutto ciò conferma quindi che il Camper è un vero e proprio compagno inseparabile per chiunque desideri vivere un’esperienza all’aria aperta unica che si traduca in una full immersion nella natura, nei luoghi, nelle tradizioni e nel benessere”.

 

 

 

 

 

Iscriviti alla newsletter di APC